ritorna all'homepage

Newsletter n.4 Luglio 2005

Calasso


Torna al sommario


IN PRIMO PIANO
Giulio Einaudi
Lo snobismo, l'egemonia culturale della sinistra e le falle del revisionismo storico




Un editore-scrittore conquistato dalle ninfe

Roberto CalassoCaso pressocché unico di sofisticato editore (Adelphi) che è diventato anche uno scrittore di successo, Roberto Calasso pubblica un nuovo libro, La follia che viene dalle ninfe, che raccoglie una serie di interventi, articoli, conferenze elaborati tra il 1977 e il 2002. Il talento mito-critico di Calasso perlustra argomenti varî, apparentemente anche casuali, andando dalla musica di John Cage ai film di Hitchcock, da Nabokov alla vita di Kafka, dal cinema alla questione delle bibliografie. Ne appare conquistato sul Corriere della Sera Giovanni Mariotti: «… lo sguardo di Calasso, altamente nomade, corre però ogni volta là dove si scorge il brillare, in mezzo alla sabbia minutissima delle parole e delle immagini, di una goccia di rugiada ninfale… Uno scrittore, per Calasso, diventa interessante quando quello che scrive va al di là di quello che pensa, e dunque in un certo modo è “posseduto”. Ma il fluido splendore che segnala il passaggio della Ninfa non tocca solo un narratore come Nabokov, cantore lucido e schiavo della seduzione da parte di una “ninfetta”, o un critico d’arte come Aby Warburg: può sfiorare, col suo riverbero, anche un editore che agisca come un rabdomante di coincidenze, un artista di music-hall, persino la turba spesso comica dei cinefili… Da qui, e ovviamente dallo stile, nasce l’unità del libro».