ritorna all'homepage

Newsletter n.4 Luglio 2005

Addii 4


Torna al sommario


IN PRIMO PIANO
Giulio Einaudi
Lo snobismo, l'egemonia culturale della sinistra e le falle del revisionismo storico




Morto Ed McBain, il re del poliziesco americano

Ed McbainÈ morto nel Connecticut a Weston, il popolare scrittore americano di libri noir e polizieschi Ed McBain. Nato a New York nel 1926, McBain si chiamava, in realtà, Salvatore Lombino, ed era figlio di un postino lucano. Peraltro usava anche un altro eteronimo letterario, Evan Hunter, e nel 2001 si era divertito a pubblicare un romanzo, Candyland, accoppiando i due nomi: Hunter firmava la prima metà del libro, la seconda con un taglio più mistery era siglata McBain. Autore di oltre cinquanta volumi della seguitissima serie dell’“87° Distretto”, si calcola che avesse venduto oltre cento milioni di copie nel corso della sua carriera di scrittore di genere. Carriera che era iniziata nel 1954 quando aveva pubblicato Blackboard Jungle, da cui fu tratto l’anno successivo il film Il seme della violenza, diretto da Richard Brooks e interpretato da Glenn Ford e Sidney Poitier, dove tra l’altro si ascoltava la canzone Rock around the clock di Bill Haley and the Comets, brano fondamentale per la nascita del rock’n’roll. Altri suoi libri furono tradotti sul grande schermo, anche da illustri registi come il francese Chabrol e il giapponese Kurosawa, e lui stesso scrisse numerose sceneggiature, tra cui quella del capolavoro di Hitchcock Gli uccelli. L’ultimo libro di McBain è uscito in Italia a giugno, presso Mondadori, e si intitola Il party.